Secondo Emiliano Brancaccio, docente all’Università del Sannio, gli obiettivi annunciati dal premier sono "inconciliabili con una politica macroeconomica soggetta ai vincoli europei, quindi votata all’austerity". Peraltro Gentiloni si è detto orgoglioso del Jobs Act anche se l’occupazione è cresciuta in Italia molto meno della media europea. Anche sui voucher "non è credibile: parla di ritocchi, come ci si può fidare?"...


Come raccontato da ilfattoquotidiano.it, dopo il niet di Padoan il direttore dell'ente dell'aviazione si era rivolto al ministro dei Trasporti Delrio denunciando "l'impossibilità già dai prossimi giorni di adempiere agli obblighi istituzionali previsti dalle norme nazionali, comunitarie e internazionali per il mantenimento degli standard di safety". Nel milleproroghe è stata inserita la concessione, ma solo in via transitoria...


Lungi dall’essere risolta, la crisi del credito italiano, Siena inclusa, rischia di deflagrare nei prossimi mesi con conseguenze molto gravi per la nostra economia. Colpendo innanzitutto la debole ossatura del sistema produttivo costituito prevalentemente da piccole e medie imprese già soffocate dalla stretta del credito...



L’inchiesta è curata dai pm Vincenzo Montemurro e Silvio Marco Guarriello e secondo la stampa locale ci sarebbero 22 indagati. Persone da individuare tra amministratori ed ex amministratori delle ultime due consiliature, tecnici comunali e imprenditori. Non coinvolti l'ex sindaco De Luca e il suo successore Vincenzo Napoli...


  • Share This

Il presidente uscente firma sanzioni con l’accusa di interferenze durante la campagna elettorale per le presidenziali di novembre. La Casa Bianca: “Rischi anche per l’Europa”. Il ministro Lavrov propone di cacciare altrettanti diplomatici, ma il presidente russo dice no a "diplomazia irresponsabile" e augura buone feste alla famiglia Obama. Parole di elogio dal tycoon repubblicano: "Ho sempre saputo che è intelligente"...


  • Share This

All’inizio di questo mese gli Stati Uniti hanno raddoppiato la taglia sulla testa ddel Califfo, salita da 20 a 25 milioni di dollari. Sul leader dell’Is si sa molto poco: l’unico filmato che lo ritrae risale al 2014 quando pronunciò un sermone a Mosul. A novembre, invece, venne diffuso un audio con la sua voce...


Il numero uno dell'autorità garante della concorrenza, intervistato dal Financial Times, ha sostenuto che "in politica la post-verità è uno dei motori del populismo e una delle minacce alla nostra democrazia". Di conseguenza servono "organismi" che "rimuovano dalla rete" le false notizie e "impongano sanzioni". Il garante del M5S: "Tra il delirio d'onnipotenza e l'ignoranza completa di come funzioni internet"...


  • Share This

Il capo della polizia alle questure: "Apporto importante nell'attuale contesto di crisi per la crescente pressione migratoria e uno scenario di instabilità e minacce che impone il massimo impegno". Un appello che arriva a una settimana dalle frasi di Beppe Grillo, che aveva parlato di "immigrazione fuori controllo". Su Facebook scrive Matteo Salvini: "Non eravamo io e la Lega ad essere razzisti e a inventare paure?" Intanto Roma e Milano si preparano a un Capodanno con cecchini e metal detector...



  • Share This

Il premier lo ha chiamato sempre "un galantuomo", ma ha ignorato i messaggi del presidente che invece di parlare di un futuro mirabolante richiamava ciò che c'era da affrontare nel presente: la ricostruzione post-sisma, l'allerta contro il terrorismo, la disoccupazione, la corruzione. Con il via al nuovo governo il capo dello Stato vuole almeno ricucire lo strappo del 4 dicembre: "Le istituzioni devono essere vicine ai cittadini"...


  • Share This

Il decreto rinvia al 2018 l'obbligo per la tv pubblica di rispettare i vincoli cui sono soggetti gli enti pubblici. Paletti imposti a viale Mazzini dall'Istat, che a ottobre, sulla base delle norme europee, ha inserito la Rai nel perimetro della pubblica amministrazione visto che i proventi dell'attività commerciale valgono meno del 50% dei ricavi...


Pistoia, 31 dicembre 2016 - Sono state recuperate con l'elicottero e stanno bene due ragazze che si erano perse nel primo pomeriggio di oggi nel corso di un'escursione sul monte Libro Aperto, sulla Montagna Pistoiese, vicino all'Abetone. Le due giovani escursioniste avevano perso l'orientamento ed erano finite in una zona particolarmente impervia, distante dal sentiero del Cai, ma sono riuscite a lanciare l'allarme raccolto dalla centrale operativa del 118 che ha allertato il Soccorso alpino....


Roma, 31 dicembre 2016 - Un Te Deum dedicato ai giovani quello di questo ultimo giorno dell'anno. Nell'omelia della celebrazione dei Vespri e del Te Deum, la preghiera di ringraziamento di fine anno fatta da Papa Francesco nella Basilica Vaticana di San Pietro, il Pontefice ammonisce: "Abbiamo condannato i nostri giovani a non avere uno spazio di reale inserimento, lentamente li abbiamo emarginati dalla vita pubblica obbligandoli a emigrare o a mendicare occupazioni che non esistono o che non permettono loro di proiettarsi in un domani": sono state queste le parole del Pontefice, che non ha usato mezzi termini rivolgendosi ai fedeli tra i quali c'era anche la sindaca di Roma Virginia Raggi....


Sono i Popolari per Arezzo a proporre di riportare nel quartiere un presidio fisso della Polizia Municipale Arezzo, 17 dicembre 2016 - Tra degrado e insicurezza, la situazione di Saione non è mai stata tanto critica. I Popolari per Arezzo richiedono all'amministrazione un urgente intervento per provare a rendere dignità e vivibilità ad uno dei quartieri più popolosi e più importanti della città. Nelle ultime settimane si sono susseguite le denuncie di episodi di spaccio, tossicodipendenza, microcriminalità e scarsa manutenzione (fino ad arrivare alla prostituzione nelle zone limitrofe) che hanno generato nei cittadini di Saione e Campo di Marte un sentimento di paura e un senso di sicurezza sempre più scarso. La richiesta...


  • Share This

Sergio Sacchetti, segretario provinciale: "La legge Del Rio dovrà essere inevitabilmente rivista e il Governo deve rifinanziare le funzioni delle Province" Grosseto, 18 dicembre 2016 - Il referendum è passato, nel senso temporale dell’espressione. Il risultato è stato netto e la Costituzione della Repubblica italiana è rimasta quella rimasta in piedi dopo la sua più recente modifica avvenuta sotto il Governo Monti. Al Titolo V, dall’articolo 114 in poi, le parole «le Province» sono vive e vegete. Senza entrare nella polemica sul ‘giusto o sbagliato’ che sia, la domanda è: «e adesso?»....


  • Share This

Arezzo, 19 dicembre 2016 - 6-5-1: un nuovo metodo calcistico? Difficile perché ci vorrebbero dodici giocatori in campo. Sono invece i nuovi equilibri in consiglio provinciale. Prima ufficiosi e ora legati ad una comunicazione ufficiale e definitiva sulle votazioni svoltesi ieri. La lista più votata è stata quella denominata “Centrosinistra per Arezzo”, che ha ottenuto 39461 voti ponderati, pari al 45,55%, eleggendo sei consiglieri. La lista “Comuni per la Provincia” ha ottenuto 38936 voti ponderati, pari al 44,94%, ed ha eletto cinque consiglieri; la lista “Progetto civico” ha ottenuto 8236 voti ponderati, pari al 9,51%, eleggendo un consigliere....


Lizzano in Belvedere (Bologna), 31 dicembre 2016 - Si riaffaccia un po’ di ottimismo nel comprensorio sciistico del Corno alle Scale. Lo annuncia Marco Cavallini, presidente dell’associazione Belvedere Turismo, comprendente il 90% degli esercizi alberghieri, dei ristoranti e dei negozi. «Dopo avere completato una ricognizione in tutte le realtà turistiche del territorio – spiega Cavallini – abbiamo registrato ieri quasi il tutto esaurito nelle prenotazioni alberghiere che verranno completate nella giornata di oggi. La stessa prospettiva riguarda le seconde case e quelle in affitto. Anche le bellissime giornate di sole di questi giorni stanno invogliando la gente a trascorrere un po’ di vacanze lontana dalla città per sciare...


Cesena, 31 dicembre 2016 - Capodanno per tutti i gusti nel Cesenate fra concerti in piazza e in teatro, tombole e brindisi per salutare il vecchio 2016 e dare il benvenuto al nuovo anno. A Cesena tris di eventi con la Festa in piazza del Popolo, serata cinefila al San Biagio e cenone per famiglie alla Rocca. In piazza del Popolo torna ‘In Piazza – Capodanno 2017’. Dalle 21.30 tradizionale appuntamento a base di musica e divertimento organizzato dall’associazione Vivere il Tempo in collaborazione con il Comune di Cesena e numerosi sponsor. Si esibirà La grande Orchestra della Romagna con due assi della musica da ballo: Luca Bergamini e Moreno il Biondo. Durante la serata saranno distribuiti gratuitamente tè caldo, ciambella e...


Parigi, 28 dicembre 2016 _ Aveva un gran paio di baffi, fumava la pipa e con il temperamento composto di un gentiluomo britannico, nonostante fosse francese fino al midollo. Nel gennaio del 2010 è stato nominato Cavaliere dell'Ordine delle Arti e delle Lettere: "E 'stato un grande onore, la ciliegina su una torta bellissima", disse riguardo alla cerimonia, dove incontrò il contrabbassista jazz americano Ron Carter, che aveva fotografato più volte. "Questo è quello che io chiamo la lotteria della vita". Già perché Jean-Pierre Leloir (1931-2010) era un fotografo grande appassionato di jazz che contribuì all'immagine di quella New Orleans sur Seine che era la Parigi degli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento....


Rovigo, 31 ottobre 2'16 - E che botto sia. L’importante abbia il marchio Ce. Il balletto dei botti del Comune di Rovigo finisce con un’ordinanza, la terza in 20 giorni, che dà via libera ai fuochi d’artificio per la notte di capodanno. Il cielo del Polesine stasera si prepara dunque ad accendersi di luci e scoppi. Anche nel dicembre scorso diversi comuni della provincia di Rovigo avevano vietato l’uso dei botti in città dal 31 al 1 gennaio per evitare incidenti causati dai prodotti pirotecnici usati in modo incauto, ma anche per una ormai consolidata sensibilità verso gli amici a 4 zampe, spesso disturbati dai fastidiosi botti. Quest’anno ad accendere gli animi dei produttori, a inizio dicembre, la decisione del Tar...


Rimini, 31 dicembre 2016 - Dieci musulmani ‘a rischio’. Sono quelli residenti sulla provincia di Rimini che gli investigatori della questura, coordinati dalla Distrettuale antimafia hanno deciso di mettere sotto osservazione, perchè giudicati sospetti di radicalizzazione. In una parola, potenzialmente pericolosi. E’ già da parecchio che gli investigatori della Digos hanno i dieci nel mirino, in gran parte nordafricani, tunisini e marocchini, e un paio provenienti dalla ex Jugoslavia. Tutti quanti, pare, con le stesse caratteristiche. Quasi nessuno di loro è uno sbandato, ma ha un lavoro e apparentemente sembra perfettamemte integrato nella società riminese. Hanno famiglia, non attirano su di sè l’attenzione e in genere non...


×

تعداد کاربران : ۳۵۹۷۷

ثبت نام امروز : ۹۰

لینک‌های ثبت شده : ۳۰

لینک‌های امروز : ۰